L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione sul proprio sito gli elenchi del 5 per mille 2017, contenente gli iscritti permanenti – che non hanno più l’onere di presentare tutti gli anni la domanda di iscrizione e la dichiarazione sostitutiva di notorietà – e i nuovi iscritti 2017 degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche.

Gli aspiranti al cinque per mille crescono: il totale tra permanenti e nuovi iscritti arriva a 57mila realtà nel 2017.

Prossimo step per i legali rappresentanti degli enti del volontariato presenti negli elenchi definitivi è il 30 giugno. Entro questa data dovranno presentare, infatti, una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che attesti i requisiti di ammissione all’elenco.
Il modello deve essere conforme a quello pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Stessa scadenza anche per le associazioni sportive dilettantistiche che, però, dovranno presentare quanto richiesto alla struttura del Coni competente per territorio.
In entrambi i casi la documentazione dovrà essere corredata da copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante.

Se qualcuno si “dimentica”, è possibile recuperare entro il 2 ottobre. COme ogni anno, è prevista la possibilità di sanare le domande a patto di pagare la sanzione da 250 euro (codice tributo “8115”) con F24.

La scelta del contribuente
Il 5 per mille dell’Irpef può essere destinato al momento della dichiarazione dei redditi a sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza o al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share