L’Agenzia delle Entrate sposta il termine per presentare la dichiarazione necessaria ad evitare l’addebito dell’imposta in bolletta. Resta valida l’esclusione per tablet, smartphone e computer.

canoneIl provvedimento dell’agenzia delle Entrate sposta dal 30 aprile al 16 maggio il termine ultimo per presentare la dichiarazione sostitutiva che consente di avere l’esenzione dal canone di abbonamento per la tv nel 2016.
Nella dichiarazione congiunta Entrate-Rai si specifica che chi provvederà ad inviare il modulo entro i termini eviterà che le imprese elettriche addebitino il canone in bolletta, dal prossimo luglio.
Le dichiarazioni sostitutive presentate dal 17 maggio 2016 al 30 giugno hanno effetto per il canone dovuto nel secondo semestre dell’anno mentre quelle inviate dal 1° luglio esonereranno dal canone per il 2017.

Perché presentarla
Il canone è dovuto una sola volta per ogni famiglia anagrafica. Pertanto, nel caso in cui componenti diversi di una stessa famiglia abbiano intestati diversi contratti per l’utenza elettrica residente, si può indicare allo sportello SAT su quale fattura elettrica devono essere effettuati gli addebiti compilando il Quadro B del Modello di dichiarazione sostitutiva pubblicato sui siti www.agenziaentrate.gov.it, www.finanze.gov.it e www.canone.rai.it.
La dichiarazione di non detenzione, poi, va presentata nel caso non si abbiano televisioni in casa ma si sia intestatari di un contratto di fornitura elettrica ad uso residenziale. La stessa dichiarazione può essere presentata da un erede qualora, dopo la morte dell’intestatario, non si sia ancora provveduto alla voltura del contratto.

Come procedere
La dichiarazione si può presentare attraverso l’applicazione web dell’Agenzia delle Entrate oppure attraverso gli intermediari abilitati.
Se si preferisce la forma cartacea, il modulo va spedito tramite plico raccomandato senza busta a cui va unita una copia del documento di riconoscimento a: SAT – C.P. 22 – 10121 – Torino (To)

Le indicazioni per il prossimo anno
Nella pagina delle FAQ Rai sul canone sono già indicate le date per l’invio delle dichiarazioni – e i relativi termini di efficacia – a valere sul prossimo anno.
Nel 2017, la dichiarazione presentata tra il 1° febbraio e il 30 giugno esonera dall’obbligo di pagamento per il secondo semestre 2017; quella presentata dal 1° luglio al 31 gennaio dell’anno successivo esonera dall’obbligo di pagamento per tutto il 2018.

Attenzione, perché la dichiarazione di non detenzione scade alla fine di questi periodi! Va quindi ripresentata ogni anno.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share