In vista delle prossime elezioni amministrative del 5 giugno, chi non fosse in grado di spostarsi può chiedere di votare presso la propria abitazione. La domanda va presentata al Comune di residenza con allegata la certificazione sanitaria.
Elezioni_Gina SandersLe persone impossibilitate a muoversi dalla propria abitazione a causa di una grave infermità possono esercitare il proprio diritto al voto direttamente presso il domicilio secondo le regole indicate nell’articolo 1 del Dl 1/2006.

Come fare
Per poter usufruire del voto domiciliare, l’elettore deve trasmettere una dichiarazione della sua volontà al Comune nelle cui liste elettorali è iscritto entro il ventesimo giorno antecedente la data di votazione.
Questo termine, per le elezioni amministrative del prossimo 5 giugno, cade di lunedì 16 maggio. Per maggiori dettagli è bene contattare l’ufficio elettorale del Municipio.

I documenti da allegare

Alla richiesta in carta libera, che deve riportare l’indirizzo completo della dimora dell’elettore e un recapito telefonico, vanno allegate:

  1. copia della tessera elettorale;
  2. copia di un documento d’identità valido;
  3. certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dalla Asl con l’esatta formulazione normativa richiamata dall’articolo 1, comma 1, della legge n. 46/2009. Lo stesso certificato può indicare la necessarietà dell’assistenza al voto di un accompagnatore.
Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share