Richieste di pagamento, rimborsi e scadenze arrivano via sms a tutti i cittadini registrati su Fisconline.

Il nuovo servizio dell’Agenzia delle Entrate sposta ancora avanti la linea del contatto con i cittadini rispetto alle lettere per la compliance: gli sms aggiorneranno in maniera mirata i contribuenti sulla loro posizione fiscale o su eventuali pagamenti in scadenza per evitare che una semplice dimenticanza faccia lievitare il conto.

telefono, navigare, cellulare, smsCome si fa
Il nuovo servizio è a costo zero per gli utenti.
Si attiva immediatamente per gli abilitati ai servizi online del Fisco che hanno fornito il numero di cellulare su Fisconline.
Al numero di cellulare arriverà un sms con nome del mittente in chiaro, “Ag.Entrate“.

Le informazioni riguarderanno i recapiti di comunicazioni attraverso raccomandate, l’accredito di somme chieste a rimborso o l’avvicinarsi della scadenza di un pagamento.

Le tipologie di informazioni
L’avviso per evitare la cartella di pagamento. L’sms arriverà per avvisare che non risulta recapitata la richiesta di pagamento inviata dalle Entrate con raccomandata riguardante le somme dovute al Fisco a titolo Irpef per redditi percepiti negli anni precedenti “a tassazione separata”, come per esempio il Tfr.
Ricevuto l’sms, si potrà chiamare il call center dell’Agenzia per ottenere copia della comunicazione ed effettuare il versamento senza sanzioni e interessi

I rimborsi. I cittadini in attesa di ricevere somme da parte dell’Agenzia riceveranno un messaggio con scritto: «L’Agenzia delle entrate sta erogando il suo rimborso sul conto corrente comunicato. Verifichi a breve l’effettivo accredito».
L’sms arriverà anche a chi ha delegato un Caf o un intermediario a effettuare i versamenti con F24.

Rate in scadenza. L’sms verrà inviato per alcune tipologie di adempimenti come, ad esempio, il caso dei contratti di locazione pluriennali di immobili e beni strumentali per i quali si versa annualmente l’imposta di registro.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share