Dallo scorso 7 marzo è possibile chiedere di riportare sul foglio rosa il buon esito dell’esame di teoria qualora, nei sei mesi successivi, non si abbia superato l’esame pratico. In questo modo sarà possibile evitare di ricominciare l’iter di acquisizione della patente di guida dal principio.

Tecnicamente si chiama “riporto dell’esame di teoria” ed è la possibilità prospettata dal ministero dei Trasporti nella circolare del 2 marzo 2016 prot. 5411 per non perdere l’esame di teoria superato quando, alla scadenza del foglio rosa, non si sia ancora nella categoria “neopatentati”.
La novità, spiega il ministero nella circolare, è funzionale alla contrazione del numero delle sedute d’esame pratico per il conseguimento delle patenti di guida: per non penalizzare i candidati che – oggettivamente – non sono riusciti a prenotarsi e sostenere l’esame pratico di guida nei sei mesi di vigenza del foglio rosa, si permette di trascrivere l’esito positivo della prova teorica sulla nuova autorizzazione all’esercizio di guida.

L’opzione, però, è possibile una sola volta: se non si prende la patente nell’arco di validità del secondo foglio rosa, si ricomincia dalla prova di teoria!

Una volta ottenuto il nuovo foglio rosa, l’aspirante guidatore dovrà in ogni caso attendere un mese prima di sostenere la prova pratica, come previsto dall’articolo 121, comma 8, del Codice della Strada.

Quando presentare la richiesta
Si può presentare la richiesta di “riporto” dal giorno successivo alla scadenza del foglio rosa e per i successivi due mesi: se l’ultimo giorno utile per presentare l’istanza cade di sabato, il termine si intende prorogato al primo giorno lavorativo utile.
Questa regola ha due eccezioni:

  1.  il candidato ha effettuato nei sei mesi di validità del foglio rosa le due prove pratiche previste dal codice della strada. In questo caso si può fare richiesta di riporto dal giorno successivo all’inserimento dell’ultimo esito negativo. Resta valido il termine ultimo dei due mesi dalla scadenza naturale del foglio rosa.
  2. il candidato ha effettuato una prima prova pratica con esito negativo ma non avrebbe il tempo di prenotarsi per sostenerne una nuova poiché il foglio rosa scadrebbe in meno di un mese. Come nel caso precedente, pertanto, è possibile anticipare il riporto di teoria a partire dal giorno successivo all’inserimento dell’esito negativo della prova di guida e, comunque, non oltre due mesi dalla data di scadenza del primo foglio rosa.

A chi rivolgersi
La richiesta di riporto va presentata allo stesso ufficio Motorizzazione (o sezione) in cui è stato sostenuto l’esame di teoria e per la stessa categoria di patente.
In altre parole, non sarà possibile riportare l’esame di teoria per una categoria diversa da quella specificata sul foglio rosa.

La circolare del ministero dei Trasporti specifica però che se il candidato ha sostenuto l’esame per la categoria A può chiedere il riporto per il conseguimento della categoria A speciale.

Quanto costa
L’istanza di riporto di teoria è in carta semplice ma va allegata alla nuova pratica di rilascio della patente di guida, da presentare sul modello TT2112 e insieme alle attestazioni di pagamento di:

  • 16,00 euro su c/c postale n. 4028;
  • 26,40 su c/c postale n. 9001.Va inoltre allegato un nuovo certificato medico nel caso in cui quello presentato in allegato alla prima istanza sia stato rilasciato più di tre mesi prima.
Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share