La progressiva diffusione dei sistemi di comunicazione a banda larga, in alcune condizioni, può interferire con il digitale terrestre: il ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un servizio gratuito di assistenza ai cittadini per risolvere i problemi di ricezione del segnale televisivo in casa.

tecnologia
© Yudin

I servizi 4G potrebbero interferire con il segnale televisivo del digitale terrestre. I segnali LTE in banda 800MHz consentono infatti la connessione internet ultraveloce per smartphone e tablet ma, a differenza delle trasmissioni LTE in banda 1800 MHz e 2600MHz, possono essere causa dell’oscuramento totale delle televisioni o di canali non più sintonizzabili sull’apparecchio tv.

Il ministero dello Sviluppo Economico ha quindi istituito un servizio ad hoc per assistere i cittadini nel caso di disturbi nella ricezione della tv digitale terrestre (il problema non sussiste con la tv satellitare). HELP interferenze è dedicato sia agli utenti privati sia agli amministratori di condominio e permette di sapere se il proprio indirizzo rientra tra le zone geografiche interessate dalle interferenze LTE e richiedere di conseguenza l’adeguato supporto tecnico per risolvere il problema.

Come funziona?
La segnalazione può essere effettuata in due diversi modi:

  • Attraverso il web, riempiendo l’apposito form sul sito www.helpinterferenze.it
  • Con una telefonata al numero verde gratuito 800 126 126Per procedere sarà necessario comunicare i propri dati anagrafici e personali, quelli relativi al canone di abbonamento, i dati dell’impianto di antenna Tv e dell’eventuale referente.Alla fine dell’operazione, al cittadino viene rilasciato un codice segnalazione che serve per consultare sul sito HELP interferenze lo stato del procedimento. Al termine delle verifiche sul sistema, la segnalazione sarà definita come:
  • autorizzata: un antennista interverrà per ripristinare la corretta ricezione dei segnali televisivi dell’impianto di antenna tv
  • rifiutata: i tecnici hanno accertato che l’indirizzo non rientra tra le zone a rischio interferenze LTE e il problema segnalato non può essere risolto dai tecnici del servizio.

Quanto costa?
Il costo del servizio e i relativi interventi tecnici sono a carico degli operatori titolari delle frequenze in banda 800 MZh che finanziano tutte le azioni necessarie a mitigare le interferenze attraverso il fondo introdotto dalla legge di conversione n. 221/2012 nell’articolo 14 del Dl n. 179/2012.

Per i cittadini è quindi gratuito.

Per approfondire, guarda il tutorial sul servizio o leggi le risposte alle FAQ

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share