Due genitori, due figli ciascuno, una nuova convivenza. Ai fini Isee, però, non scatta l’agevolazione “nucleo familiare con tre o più figli”.

isee

Da quando è stata rivista la normativa per il calcolo dell’Isee, il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha aggiornato costantemente le faq per l’applicazione delle disposizioni.

Tra le ultime risposte, quella dedicata alle convivenze tra due persone che hanno avuto, dalle precedenti relazioni, due figli ciascuno. Il nuovo nucleo familiare, si spiega, non potrà beneficiare della maggiorazione della scala di equivalenza per almeno tre figli.

L’opzione è attivabile solo nel caso in cui i genitori siano tra loro sposati uno dei due abbia tre figli.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share