Sulla Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre 2016 è stata pubblicata la legge di bilancio per il 2017 e di bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019.
Quali sono le norme che interessano i cittadini e saranno in vigore dal 1° gennaio 2017? Vediamo il dettaglio.

bilancioTributi
Anche per il prossimo anno gli enti locali non potranno intervenire sulle aliquote tributarie. Questo significa che non ci saranno aumenti della quota locale su imposte come Imu, Tasi, Tari fino al 31 dicembre 2017.

Anticipo pensionistico
In via sperimentale, i commi da 166 a 186 della legge 232/2016 introducono l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (Ape) a partire da maggio 2017 e fino a dicembre 2018. La norma vale per i dipendenti pubblici e privati.

Premio nascita
A partire dal 1° gennaio 2017, ogni nuovo nato o adottato avrà in dote 800 euro.
La legge proroga inoltre il congedo obbligatorio di 2 giorni per il padre lavoratore dipendente pubblico o privato. Il congedo, in accordo con la madre, fino al 2018 è di 4 giorni, estensibile a 5.

Concorsi pubblici
Le graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato restano valide fino al 31 dicembre 2017.

Assegni familiari
La legge di bilancio istituisce un fondo per l’incremento degli assegni al nucleo familiare nel caso in cui siano presenti quattro o più figli. La dotazione del fondo è di 2 milioni di euro per il 2017 e 3 milioni per 2018 e 2019. Il fondo è riservato ai cittadini italiani lavoratori in un Paese membro dell’Unione europeo.

Bonus Cultura
Rifinanziato il bonus cultura diciottenni e si prevede che sia utilizzabile anche per l’acquisto di musica registrata, corsi di musica, teatro e lingua straniera.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share