La Polizia di Stato allerta su una nuova truffa che viaggia stavolta attraverso l’applicazione di messaggistica Whatsapp. Un messaggio che invita a cliccare su un link per rinnovare l’abbonamento all’app (gratuita).

Un messaggio da un numero che non conosciamo. All’interno un link.

La nuova truffa passa attraverso Whatsapp: un’evoluzione rispetto alle telefonate da numeri con prefissi milanesi che azzeravano il credito e anche agli sms che attivano servizi a pagamento, a prezzi esorbitanti, sul proprio numero telefonico.

A dare l’allarme la stessa Polizia di Stato attraverso il profilo Facebook “Una vita da social” e l’hashtag Twitter #occhioallatruffa.

Ad essere carpiti dai malintenzionati sono i dati personali e, se si seguono tutte le istruzioni, anche i soldi.  Il link all’interno del messaggio ricevuto da un utente sconosciuto porta ad una pagina che chiede i maniera «precisa e professionale» scrive la Polizia, di inserire i dati della propria carta di credito.

Whatsapp è un servizio ormai totalmente gratuito. Prestate attenzione.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share