Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti smentisce la possibilità di montare, legittimamente, delle cinture di sicurezza con le quali assicurare gli animali in viaggio. Il trasporto degli animali domestici deve avvenire nei trasportini appositi o in un vano della macchina diviso da rete.

viaggio auto cane gatto valigia vacanzaIl Codice della Strada parla chiaro: il trasporto in auto degli animali domestici deve avvenire «in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro mezzo idoneo».

La possibilità “dell’altro mezzo idoneo” lasciata in via residuale dall’articolo 169 del Codice per il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si riferisce solo alla rete di separazione del vano posteriore al posto di guida.

Nella circolare 13 luglio 2016 prot. 4372, diretta al Corpo Unico della Polizia Municipale, il Mit prende chiara posizione rispetto alla notizia, diffusa da alcuni mezzi di informazione, di poter risolvere il problema del viaggio in macchina con Fido attraverso il montaggio di speciali cinture di sicurezza.
Illegittimi «altri sistemi di sicurezza» non contemplati dal Codice della Strada, spiega il Ministero.

Cani, gatti e, in genere, gli animali domestici possono accompagnarci in auto a patto di non costituire intralcio alla guida e non creare situazioni di pericolo. Meglio non liberi nell’abitacolo, quindi, e nemmeno in braccio a un passeggero. Se ne possono trasportare anche più di uno, purché appunto in gabbia o contenitore o nel vano posteriore diviso da rete.

Per chi non rispetta le regole è prevista una multa che va da 85 a 338 euro.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share