Una piattaforma mette in rete tutte le prefetture d’Italia e permette al cittadino vittima della criminalità di presentare l’istanza con cui si avvia la procedura per il riconoscimento dei benefici economici.

criminalità usuraIl progetto digitale è stato avviato dal commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Santi Giuffrè, con la collaborazione della concessionaria servizi assicurativi pubblici spa (Consap), e dell’ufficio “Innovazione Tecnologica” del ministero dell’Interno.
Questa collaborazione ha permesso di semplificare, grazie alla rete, la gestione delle procedure amministrative per il riconoscimento dei benefici economici in favore delle vittime dell’estorsione e dell’usura.

Il sistema è strutturalmente divisa in due sezioni:

  1. un portale permette al cittadino di presentare direttamente online la propria istanza (che in precedenza doveva essere inviata via pec). L’interessato riceverà al proprio indirizzo di posta elettronica una mail di conferma di ricezione della domanda
  2. una piattaforma gestionale della procedura, tracciata dal sistema stesso attraverso la creazione di un fascicolo elettronico per ogni domanda inoltrata alla Prefettura. In questo modo sarà possibile standardizzare i processi e renderli più veloci ed economici.
    La piattaforma, presente sulla rete intranet del Viminale, è stata ottenuta adattando il sistema SANA, realizzato per gestire i ricorsi sulle multe stradali.

 

 

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share