Gli scrutatori, avvisati entro il 19 novembre, avranno tempo fino a lunedì 21 per comunicare i gravi motivi per cui non possono confermare la disponibilità.

Elezioni, seggioCome avviene la nomina
L’ufficio elettorale ha l’obbligo di notificare l’avvenuta nomina a scrutatore ai sensi del comma 3 dell’articolo 6 della legge n. 95/1989 con cui si disciplina l’istituzione dell’albo e la scelta delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale.

La commissione elettorale comunale (Cec) procede alla nomina degli scrutatori all’unanimità scegliendoli tra i nominativi che rientrano nell’albo.
Se manca l’unanimità, si procede per votazione ed è nominato chi ha ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità di voti ha precedenza il più anziano d’età.

La notifica
Lo scrutatore riceve dall’ufficio elettorale del proprio comune di residenza la lettera di notifica di nomina per il referendum di domenica 4 dicembre entro il 19 novembre.

All’interno troverà la sezione elettorale presso la quale dovrà presentarsi entro le ore 16 del giorno precedente la votazione per la costituzione dell’ufficio elettorale da parte del presidente.

Come declinare l’impegno
In caso di grave impedimento, lo scrutatore deve comunicare entro lunedì 21 novembre i motivi per cui non può assolvere l’incarico per la consultazione, allegando l’eventuale documentazione giustificativa.

La comunicazione va inviata al Sindaco o consegnata personalmente all’ufficio elettorale.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share