L’obbligo dell’uso del seggiolino omologato e adeguato al peso per bambini è tale fino ai 150 centimetri d’altezza. Non conta, quindi, l’età del bambino, ma l’altezza: superato il metro e mezzo, il bambino diventa ‘passeggero normale’ e può posizionarsi nell’auto senza seggiolino.

La norma
A livello normativo, le regole sono stabilite dall’art.172 del Codice della Strada, che fissa anche le sanzioni per il mancato utilizzo del seggiolino: chi non rispetta le norme rischia una multa che va dagli 80 ai 323 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso di recidiva, nell’arco di due anni, verrà sospesa la patente per un periodo tra 15 giorni e 2 mesi.

Il seggiolino deve essere adeguato al peso del bambino, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero dei Trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie.

I bambini, inoltre, non possono essere trasportati utilizzando un seggiolino di sicurezza rivolto all’indietro su un sedile passeggeri protetto da airbag frontale, a meno che l’airbag medesimo non sia stato disattivato anche in maniera automatica adeguata.

Le nuove regole per i bambini da 100 centimetri in poi
Dall’estate 2017 si è ufficialmente entrati nella seconda fase della riforma (R129-02) riguardante i sistemi di ritenuta destinati ai bambini a partire dai 100 cm di altezza in poi.

La novità più importante è che è vietata la vendita di seggiolini senza schienale. Chi già ne possiede uno sprovvisto, precedentemente omologato, può continuare ad utilizzarlo sapendo però che ne va della sicurezza del bambino.

Inoltre, non è più obbligatorio il “sistema Isofix” per i bambini da 1 metro a 1 metro e mezzo di altezza, per cui i genitori saranno liberi di scegliere le modalità di installazione che preferiscono.

L’etichetta giusta
Come facciamo a sapere che il seggiolino che montiamo è a norma? Basta controllare l’etichetta: le diciture ‘corrette’ sono UN ECE R44 e successive modifiche (a eccezione di quelli UN ECE R44 01 e UN ECE R44 02, conformi a norme più vecchie e oggi fuori legge) e UN ECE R129.

Attenzione: chiunque importa o produce per la commercializzazione sul territorio nazionale e chi commercializza dispositivi di ritenuta di tipo non omologato è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 849 a  3.396 euro.

Indicazioni per l’uso corretto
L’Aci raccomanda diverse accortezze per il trasporto di un bambino in automobile con seggiolino. Tra queste:

  • evitare di tenere il piccolo tra le braccia in automobile;
  • evitare di utilizzare un seggiolino danneggiato in un incidente.
  • evitare di dare da mangiare lecca-lecca o cibi con il bastoncino: in caso di frenata potrebbero ferire il bambino;
  • leggere le istruzioni rilasciate dalla casa costruttrice del veicolo sui “sistemi di sicurezza”;
  • leggere le istruzioni d’uso del seggiolino;
  • disattivare l’airbag se si monta il seggiolino sul sedile anteriore;
  • allacciare correttamente le cinture del seggiolino;
  • usare il seggiolino anche per brevi percorsi.
Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share