Tutto pronto per le unioni civili

Tutto pronto per le unioni civili

Il ministero dell’Interno ha pubblicato una circolare con le indicazioni agli uffici per gestire la celebrazione delle Unioni civili tra persone dello stesso sesso e registrarle, in concomitanza con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del «Regolamento recante disposizioni transitorie necessarie per la tenuta dei registri nell’archivio dello stato civile, ai sensi dell’articolo 1, comma 34, della legge 20 maggio 2016, n. 76».
Al regolamento, seguendo le indicazioni fornite dal Consiglio di Stato, sono state allegate le formule per gli adempimenti degli ufficiali di stato civile.
Tutto pronto per la prima fase applicativa della norma.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share
Sì del Consiglio di Stato al decreto Unioni Civili

Sì del Consiglio di Stato al decreto Unioni Civili

Il Consiglio di Stato ha fornito parere positivo allo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante «Disposizioni transitorie necessarie per la tenuta dei registri nell’archivio dello stato civile ai sensi dell’articolo 1, comma 34, della legge 20 maggio 2016, n. 76».
Fino a quando il Governo non provvederà all’istituzione del registro provvisorio e delle formule per la celebrazione, i Comuni non possono però decidere autonomamente come procedere. Nell’attesa di leggere le prossime decisioni dell’esecutivo, insomma, nulla è di fatto cambiato: si aspetta.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share
Verso l’applicazione della legge sulle convivenze

Verso l’applicazione della legge sulle convivenze

Il ministero dell’Interno ha iniziato a diramare le prime indicazioni operative per traslare il dettato normativo in pratica. Al momento, è stata affrontata solo la questione relativa alle convivenze di fatto, la cui annotazione non comporta, di per sè, la regolazione dei rapporti patrimoniali tra i conviventi per i quali si demanda a un contratto di convivenza.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share