Convenzionalmente, tra il 15 novembre e il 15 aprile dell’anno successivo, esiste l’obbligo di montare pneumatici invernali o di dotarsi di catene.

gomme, neve, pneumaticiLa previsione attuativa è contenuta in specifiche ordinanze che possono prevedere periodi temporalmente diversi in funzione delle specifiche aree geografiche di pertinenza.

L’obbligo è infatti valido su tutto il territorio italiano ai sensi del Codice della Strada ma spetta alle singole regioni decidere in che maniera imporre la disposizione normativa rispetto al periodo di validità e alle strade interessati.

Le sanzioni
Nel caso di un controllo, l’automobilista che non abbia a bordo catene da neve omologate e allineate alla misura delle gomme montate sul veicolo o che abbia montato gli pneumatici termici sarà sanzionato con una multa che parte dagli 80 euro e arriva a un massimo di 318 nel caso sia stato fermato in autostrada. Sulle altre strade, la multa parte da 84 euro, ridotti a 58 se si paga nei primi cinque giorni dalla notifica. La sanzione è ancora inferiore (41 euro) se si viaggia all’interno di un centro abitato.

L’agente può anche intimare il fermo del veicolo fino a quando non sarà dotato di mezzi antisdrucciolevoli: in caso di non osservanza, oltre alla multa di 84 euro, scatta la decurtazione di 3 punti dalla patente. Resta valida l’opzione della sanzione ridotta del 30% se si provvede al pagamento nei cinque giorni dalla notifica.

Le sanzioni sono applicabili dopo 30 giorni dall’entrata in vigore dell’obbligo.

Gomme termiche o catene?
Se dal punto di vista del rispetto della normativa, non c’è differenza, molto cambia rispetto alle condizioni di usabilità delle catene rispetto al treno di gomme cosidetto “invernale”.
Le gomme termiche (contraddistinte con la marcatura M&S, MS, M-S e M+S) hanno una mescola più morbida studiata per diminuire gli spazi d’arresto quando le temperature scendono sotto i 7 gradi centigradi, indipendentemente dalla presenza o meno di neve o ghiaccio. Questa tipologia di pneumatico si trova anche con omologazioni di velocità superiori ai 270 chilometri orari.

Le catene sono molto utili in caso di fondi molto scivolosi, come accade in presenza di ghiaccio vivo o di neve profonda. L’altra faccia della medaglia è che non possono essere utilizzate per lunghi tratti e ad alte velocità: indipendentemente dai limiti, la velocità massima consentita con catene da neve o “ragni”, per gomme non catenabili, è di 40 km/h.

Il codice di velocità
Gli pneumatici termici riportano un codice che indica categoria e velocità in chilometri orari. La tabella ha i seguenti codici di corrispondenza:

Categoria Velocità
N 140
P 150
Q 160
R 170
S 180
T 190
U 200
H 210
V 240
W 270
Y 300
ZR 260
ZR (XX Y) 320

Il codice è rilevante soprattutto quando, alla fine del periodo invernale, si sceglie se sostituire le gomme termiche con quelle estive oppure no. La norma, infatti, prevede la possibilità di montare gomme invernali anche in estate, a patto che abbiano un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Ad essere influenzato da questa scelta è in questo caso il tasso di usura del treno di gomme e, nel caso di alte temperature, le prestazioni su strada.

Nel caso in cui si montino invece gomme con indice di velocità inferiore a quello indicato sul libretto, entro un mese dalla fine dell’obbligo è necessario sostituirle con quelle estive.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share