Le ultime indicazioni dell’Inps relativamente ai titoli di soggiorno necessari al cittadino straniero per poter richiedere l’assegno di natalità previsto dall’articolo 1, commi da 125 a 129, della legge n. 190/2014.

indennità maternità voucherEstensione del beneficio
La circolare del 6 dicembre 2016 n. 214 fornisce indicazioni rispetto all’applicazione dell’estensione della possibilità di richiedere l’assegno, decisa dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con parere 27 luglio 2016.
La domanda può essere presentata anche da chi è in possesso:

  1. della carta di soggiorno per familiare di cittadino dell’Unione europea non avente la cittadinanza di uno Stato membro di cui all’articolo 10 Dlgs n. 30/2007;
  2. della carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro di cui all’articolo 17 Dlgs n. 30/2007.

In via transitoria, in attesa che sia possibile acquisire telematicamente i titoli di soggiorno, sarà sufficiente un’autodichiarazione indicante la titolarità del permesso di soggiorno e i relativi estremi del documento.

Gestione delle nuove domande
Il cittadino straniero in regola con i titoli di soggiorno può presentare domanda con procedura telematica, autocertificando i seguenti elementi:

  • tipo di permesso (permesso di soggiorno UE per soggiornante di lungo periodo o vecchia carta permanente emessa prima del Dlgs 30/2007);
  • carta di soggiorno per familiare di cittadino UE;
  • numero di permesso;
  • autorità che lo ha rilasciato (ad esempio: questura di…);
  • data di rilascio;
  • termine di validità.

Per ulteriori indicazioni, si rimanda alla circolare Inps 8 maggio 2015 n. 93

Riesame delle domande respinte
Gli stranieri che hanno presentato una domanda, respinta in applicazione della norma istitutiva, possono presentare istanza di riesame, usando il modello predisposto, alla struttura Inps territorialmente competente.

Si ricorda che l’Isee, valido per il 2015, non deve essere superiore a 25.000 euro.

In caso di concessione dell’assegno, con il primo pagamento verranno accreditate le mensilità arretrate eventualmente spettanti.

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share