Entro il prossimo 31 ottobre coloro per cui non sia stato possibile l’addebito sulle fatture del canone Rai per uso privato dovranno provvedere al versamento attraverso F24.

tecnologiaIl pagamento deve avvenire con modalità telematiche direttamente o attraverso gli intermediari abilitati.

Se si decide di procedere direttamente è possibile utilizzare i servizi F24 web o F24 online dell’Agenzia delle entrate così come i canali telematici Fisconline o Entratel. Utili anche i servizi di internet banking di banche, Poste e agenti della riscossioni convenzionati con le Entrate, purché non si abbia un modello F24 a saldo zero.

I codici tributo
Il pagamento dell’F24 deve far riferimento a uno dei seguenti codici tributo:

  • TVRI – canone per il rinnovo dell’abbonamento alla tv per uso privato
  • TVNA – canone nuovo abbonamento tv uso privato.

I non titolari di partita Iva possono versare con modello F24 cartaceo presso banche, Poste italiane e agenti della riscossione solo quando devono versare, senza utilizzo di crediti in compensazione, somme per un importo totale pari o inferiore a mille euro oppure quando devono pagare F24 precompilati dall’ente impositore

Per approfondire:
Rimborso in bolletta per il canone non dovuto
Canone Rai, pronti i codici tributo per pagare con F24

 

Pensi possa interessare qualcun'altro? Post it!
Share